• Il Marketing fa schifo… se lo studi all’università
  • Conferma Ordine

È finalmente disponibile…

“Il Marketing fa schifo… se lo studi all’università”

Direttamente dalla penna di Frank Merenda, è finalmente disponibile…

“Il Marketing fa schifo… se lo studi all’università”

Acquistando più di una copia, inoltre, hai subito diritto a una promozione sul tuo ordine.

ATTENZIONE: Le spese di spedizione in tutta Italia sono GRATUITE.
La spedizione dell’ordine avverrà entro due settimane all’indirizzo indicato nell’ordine.

Se sei un imprenditore o un libero professionista, molto probabilmente sei alla ricerca costante di sistemi, strategie e tecniche per vendere di più e per produrre denaro attraverso la tua azienda.

È una caratteristica fondamentale che dovrebbe accomunare tutti coloro che vogliono fare impresa nel vero senso della parola.

Ma permettimi di essere subito sincero con te. La verità è che, nel mondo moderno, la differenza sostanziale tra un’azienda di successo e un costoso buco nell’acqua risiede nel marketing.

Ma che cos’è esattamente questo fantomatico “marketing”?

Per comodità didattica, è molto più semplice spiegarti cosa NON è.

Contrariamente a ciò che si può pensare, infatti…

… il marketing NON è ciò che si studia all’università

Il vero obiettivo delle lauree a indirizzo economico, delle specializzazioni in marketing e degli MBA, non è quello di insegnare marketing. Lo scopo della formazione tradizionale è quello di creare dipendenti fedeli, in grado di gestire le operazioni quotidiane delle grandi aziende di proprietà di chi finanzia le università e le controlla, direttamente o indirettamente.

Insieme all’idea per cui il marketing è qualcosa che si impara soltanto all’università, nasce il mito per cui il marketing è “destinato soltanto alle grandi aziende” con budget infiniti.

Peccato che…

… Il marketing NON è nemmeno la campagna pubblicitaria creativa sviluppata dall’agenzia di grido

Detto in termini semplici, qualunque iniziativa venduta dalle agenzie pubblicitarie è sempre stata qualcosa di creativo, di non scientifico e non misurabile. Nella pratica, si fanno spendere all’imprenditore grandi quantità di denaro spalmate su vari mezzi di comunicazione, dei quali però, non vengono mai tracciati i risultati. Questo perché – in primis – i pubblicitari italiani non hanno idea di come si faccia. In secondo luogo, perché l’advertising o la pubblicità per grandi aziende nasce come qualcosa di non tracciabile.

A questo punto l’imprenditore — che cerca soltanto di far funzionare al meglio la propria azienda — si fa imbambolare da un venditore di pubblicità, comincia a mettere soldi in queste iniziative tra il creativo e lo strampalato e, alla fine del mese, vede i soldi uscire ma non rientrare.

E per quei pochi dollarucci rientrati, non è possibile nemmeno sapere da quale iniziativa sono arrivati. Proprio perché nel mondo del marketing creativo tradizionale NULLA viene tracciato. E di conseguenza, le campagne non sono monitorabili e perfezionabili in alcun modo.

L’imprenditore italiano si sente dire che “Perché le nostre campagne funzionino ci vuole tempo, bisogna insistere” in modo che non stacchi il respiratore ai soldini che l’agenzia gli succhia regolarmente.

Qualcuno ci casca. Alcuni resistono per un po’. Molti altri staccano la spina e semplicemente interrompono il flusso di denaro in uscita.

Come potevi realmente appassionarti al marketing, quando il massimo che potevi fare — almeno nella tua testa — era comprare uno spazio su qualche quotidiano locale di serie B, pagare per comparire sul retro dei cartoni della pizza della pizzeria di quartiere, affiggere qualche cartellone sulle strade della città o per i più spregiudicati, qualche passaggio su radio, tv e sale del cinema locali?

Come potevi appassionarti, quando le grandi aziende — con i loro budget sterminati — presidiavano i media nazionali e la vera televisione, le vere radio nazionali e i veri quotidiani e settimanali con i loro spot di serie A che passavano di continuo davanti a milioni di persone?

Non aveva forse ragione il piccolo imprenditore e il piccolo professionista a sentirsi completamente alienato da un mondo come quello del marketing che faceva di tutto per apparirgli ostile, lontano, inaccessibile e riservato solo a quelli con un portafoglio già sconfinato?

In un clima del genere, fare marketing era quasi sconsigliato. Tenere un profilo basso era il modo per sopravvivere e portare a casa la pagnotta per sé e per i figli.

Ed è per questo che il marketing è percepito dall’imprenditore vero, quello da PMI, dall’artigiano o dal libero professionista come “qualcosa che non c’entra nulla con me”

Da un lato, hai impomatati laureati che parlano “accademichese” per darsi un tono, ma che nell’azienda dove realmente lavorano contano come il due di coppe quando la briscola è a denari.

Dall’altro, gli “esperti” delle agenzie sono dei giullari che invece che fare marketing si sono ridotti a fare intrattenimento creativo, sperando che la loro idea risulti più divertente e appropriata rispetto a quella portata in gara dall’altra agenzia.

Questo è il mondo del marketing nel quale TU vivi ogni giorno, lo stesso in cui mi sono trovato io ormai un decennio fa quando ho cominciato a insegnare.

Ma il marketing è qualcosa di ben diverso.

Lo scopo del marketing è decidere cosa si deve vendere e come, cercando un posizionamento libero e profittevole nella mente del cliente

E grazie al marketing, in una società dove ormai esiste una saturazione completa di prodotti e servizi, la supremazia dei “grandi e potenti” non esiste più. Esiste per te la reale possibilità di prosperare e creare aziende di successo.

Ma solo se sarai disposto a studiare il vero marketing e applicarlo nel modo corretto sulla tua azienda.

Ecco perché ho deciso di scrivere “Il Marketing fa schifo… se lo studi all’università”.

Questo manuale non è diretto agli “esperti di marketing”, a quelli delle “agenzie di pubblicità” o agli “addetti al marketing”. Tutt’altro.

Ho creato questo manuale per gli imprenditori come te che non vogliono farsi fregare dai cosiddetti “esperti” di marketing, che in realtà esperti non sono.

Acquistando più di una copia, inoltre, hai subito diritto a una promozione sul tuo ordine.

ATTENZIONE: Le spese di spedizione in tutta Italia sono GRATUITE.
La spedizione dell’ordine avverrà entro due settimane all’indirizzo indicato nell’ordine.

In “Il Marketing fa schifo… se lo studi all’università” ti mostrerò con chiarezza un percorso passo passo per utilizzare il marketing, che attualmente è l’UNICO mezzo legale per permettere alle persone di elevarsi sopra i limiti della propria classe sociale e costruirsi la propria fortuna da sé.

Il mio obiettivo è mostrarti come tu non abbia bisogno di chiedere in prestito denaro dalle banche, ma come tu possa recuperare immediatamente enormi somme di denaro che esistono già nelle “pieghe” dei processi della tua azienda e che in questo momento semplicemente non riesci ad estrarre perché nessuno ti ha spiegato come fare.

Ti parlerò in termini semplici di cose importanti ma sottovalutate, come

  • il testare strategicamente il tuo marketing,
  • il ciclo di vita dei clienti,
  • i bisogni dei clienti,
  • perché i clienti comprano,
  • perché i clienti non comprano,
  • perché i clienti tornano,
  • perché i clienti chiedono sconti (e come evitarlo una volta per tutte),
  • e come ottenere il massimo profitto da ogni singolo cliente che entra a far parte della tua “lista” o gestionale.

E non mi interessa nemmeno in che settore lavori, dato che strategicamente non fa nessuna differenza. Il tuo settore non è differente, mi spiace. Certo, le tattiche possono cambiare un po’, cioè necessitano di un minimo di adattamento, intelligenza analitica e personalizzazione… ma ciò che imparerai è applicabile in qualunque settore. Anche se vendi bulloni e cacciaviti.

Non ci credi?

Ecco i commenti di chi ha già letto “Il Marketing Fa Schifo… se lo studi all’università”:

Ho fatto l’università… mi sono specializzata in marketing… ma i contenuti di questo libro sono anni luce da tutti gli sterili insegnamenti accademici… alla portata di tutti, immediatamente applicabili, e soprattutto adatti alle piccole e medie imprese!!! Come sempre Frank non delude mai… ma va oltre le aspettative!!! Top!!!

Vanessa Rognoni

Vanessa Rognoni

Ciao a tutti non faccio parte del circolo ma su suggerimento di un amica ho deciso di acquistare tutti e tre i libri non solo il marketing fa schifo.
Superata una prima fase di dubbio derivante dal titolo un po’ forte devo dire che è stata una bella sorpresa, non sto leggendo i libri li sto studiando.
Saranno i miei 46 anni di età e i tanti neuroni bruciati ma con questi 3 libri sono riuscito a capire concetti che laureati e masterizzati in MBA non sono mai riusciti a farmi capire.

Davide Giraudo

Ho acquistato, finalmente, questo manuale.
Seguo Frank e i suoi corsi da anni e posso garantirvi che questo libro costa troppo poco rispetto al suo contenuto.
Iniziare a studiarlo è il primo passo per rompere i vecchi schemi della scuola/università tradizionale ed apprendere davvero come si gestisce in termini economico-gestionale e di marketing la propria azienda.
In più posso garantirvi che quando una persona come Frank, in questo caso, riesce a rendere dei concetti molto complessi, accessibili a tutti, vuol dire che è Padrone di ciò che dice.

Carlo Gargiulo

Questa è la media dei paragrafi che ho sottolineato nel manuale “Il Marketing fa schifo se lo studi all’università”.

Quasi 400 pagine che si leggono tutte d’un fiato, una miriade d’informazioni utili e applicabili ancor prima di terminare il libro.
Pentito di non aver anche acquistato la nuova edizione “Vendere fa schifo se non sai come farlo” e “Le 7 leggi del marketing per il 21° secolo”.

Marcello Ancis

Nello specifico, all’interno de “Il Marketing fa schifo… se lo studi all’università”, scoprirai:

  • Le tre Ere dell’imprenditoria (se non sai cosa funziona nell’Era attuale, le tue chance di successo si assottigliano drasticamente…).
  • I 10 errori di marketing che al 99% stai commettendo nella tua azienda.
  • 6 strategie concrete per creare offerte irresistibili senza toccare i prezzi.
  • Cosa significa realmente fare marketing e perché le agenzie pubblicitarie e le web agency stanno sabotando le tue possibilità di successo.
  • Il concetto di posizionamento. Principi generali e come applicarli al tuo caso senza commettere errori clamorosi.
  • Come individuare il primo target ideale per il tuo progetto di marketing.
  • La formula RFM per estrarre ogni singola goccia di succo dalla tua lista clienti.
  • E molto, molto altro…

Zero Truffe

Dopo numerosi test effettuati, il Salvagente ha deciso di conferire la certificazione “ZeroTruffe” all’azienda Metodo Merenda.

Diventare un’azienda ZeroTruffe significa superare molti test che il nostro team di esperti effettua su vari fronti.

In particolare, Metodo Merenda si è dimostrata all’altezza di tale certificazione per:

  • qualità delle informazioni divulgate e funzionamento del Metodo;
  • veridicità delle centinaia di testimonianze;
  • eccellente servizio di assistenza al cliente.

Non erano prove facili ma con minuziosa attenzione, il nostro team ha valutato l’azienda idonea alla certificazione.

Per maggiori informazioni sul bollino “ZeroTruffe” ottenuto da Metodo Merenda, clicca qui zerotruffe.it/c0009

EditorialeNovanta Srl, con sede legale a Roma, CAP 00185, via Ludovico di Savoia, N.2b, Partita IVA 12865661008, editrice della rivista “Il Salvagente” diretta da Riccardo Quintili

Questo manuale è stato costruito con lo scopo di creare gli imprenditori del futuro. E con lo spirito di aiutare gli imprenditori del presente a capire come riprogettare le fondamenta della propria azienda per avere successo e non dover dipendere dalla sorte, dal “mercato”, dalla crisi o dalle parole incomprensibili di qualche venditore di pubblicità travestito da “esperto” di marketing, sul web o nel mondo reale.

Quello che devi fare è considerare questo testo come un vero e proprio manuale e studiarlo e ristudiarlo costantemente. Perché, dopo averti introdotto al corretto modo di intendere il marketing, ti condurrà, passo dopo passo, nell’operatività più spicciola e pratica per la gestione della tua azienda: come fare marketing imparando a leggere i numeri che ti servono davvero.

Clicca sul bottone che trovi qui sotto e prendi subito “Il Marketing fa schifo… se lo studi all’università” per te e per tutti coloro che — a tuo parere — hanno bisogno di capire cos’è realmente il marketing e in che modo può fare la differenza tra il successo e il fallimento.

Acquistando più di una copia, inoltre, hai subito diritto a una promozione sul tuo ordine.

ATTENZIONE: Le spese di spedizione in tutta Italia sono GRATUITE.
La spedizione dell’ordine avverrà entro due settimane all’indirizzo indicato nell’ordine.

Frank Merenda è una vera Rockstar del Marketing. Ha creato brand di estremo successo nel mondo della formazione. Venditore Vincente, Marketing Merenda, il Circolo degli Imprenditori, Merenda Monthly sono alcune delle sue creature. E dal 2012, migliaia di persone hanno partecipato ai suoi corsi.

Ha condotto il programma TV “Adesso il capo sono io” per una delle più importanti emittenti italiane ed è comparso sulle principali testate giornalistiche nostrane ed europee. Viene chiamato regolarmente a tenere importanti summit su marketing e vendita negli USA.